Considerata la piccola capitale del Parco Nazionale Gran Paradiso, Cogne, situata a 1.534 metri di altitudine è da sempre sinonimo di natura. Il paese è circondato da una vellutata distesa verde, i Prati di Sant’Orso (551.131 m²), e tutelato dalla disciplina sulla “Protezione delle bellezze naturali”. Incastonata ai piedi del massiccio del Gran Paradiso, Cogne offre infinite bellezze naturali, che si estendono a perdita d’occhio verso le vette innevate, i pascoli e i corsi limpidi dei torrenti.

Il Parco Nazionale Gran Paradiso, il più antico Parco italiano, protegge un’area che presenta una meravigliosa varietà di ambienti: boschi di larici e abeti, vaste praterie alpine, rocce e ghiacciai. Questo scenario fa sì che l’area protetta possa vantare una straordinaria ricchezza floristica e faunistica.

ll Giardino Botanico Alpino Paradisia, fondato nel luglio del 1955, si trova a 1700 metri di altitudine nella frazione di Valnontey. Il nome prende origine dal Paradisia Liliastrum, il giglio di monte dai delicati fiori bianchi. Il giardino ospita circa 1.000 specie di piante e fiori di Alpi e Appennini, oltre ad alcuni esempi della flora di altri gruppi montuosi di tutto il mondo (Europa, Asia, America).

Cogne è stata ufficialmente riconosciuta Perla delle Alpi, facendo ingresso nel gruppo degli oltre venti comuni che si possono fregiare di questo prestigioso marchio; Cogne ha infatti come prerogativa quella di offrire ai propri ospiti vacanze di alta qualità, ecologicamente sostenibili, culturalmente stimolanti e ricche di esperienze uniche. Cogne persegue la filosofia della mobilità dolce e del rispetto dell’ambiente, offrendo ai propri visitatori la possibilità di una vacanza eco-compatibile.

La cittadina è un’ambita meta sia del turismo estivo, grazie all’offerta di escursioni e relax in mezzo alla natura, sia di quello invernale, con i suoi 80 km di piste da sci di fondo, i numerosi itinerari per passeggiate con racchette da neve e le stupende cascate di ghiaccio.

Cogne offre molto anche dal punto di vista culturale. La fontana di ferro presente nella piazza centrale, costruita nel 1809, rappresenta un simbolo della storia di Cogne, fortemente legata alla sua miniera di magnetite. Il Villaggio
Minatori, punto di riferimento di fondovalle del complesso minerario di Cogne, e l’esposizione La Miniera di Cogne, permettono ai visitatori di scoprirne le peculiarità più rilevanti.

L’eco-museo Maison de Cogne Gérard Dayné è uno dei maggiori esempi dell’architettura tradizionale; al suo interno è possibile scoprire gli aspetti principali dell’architettura “di legno e di pietra” e gli spazi tipici della casa di Cogne, con un suggestivo racconto della “vita di una volta”.
L’unicità del territorio garantisce inoltre un’alta qualità dei prodotti alimentari locali.

| Cultura |
About The Author
-